web statistics

subscribe: Posts | Comments

Ristrutturazione di alcune infrastrutture realizzate dalla CEU

0 comments

La CEU è presente da quasi quarant’anni in Casamance, dove ha promosso progetti in ambito sanitario, scolastico e agricolo mediante la costruzione di dispensari, maternità, scuole elementari e dell’infanzia e l’allestimento di perimetri agricoli per la produzione ortofrutticola, affidati in gestione a gruppi di donne. La CEU ha pure finanziato e organizzato corsi di formazione in ambito agricolo e sanitario.

Più recentemente il programma d’intervento della nostra ONG ha abbracciato un altro importante settore: quello dell’acqua potabile, che ha portato nel 2015 all’inaugurazione di una struttura idrica nel Comune di Oulampane, costituita di un pozzo di 150 metri di profondità, dotato di una pompa solare a immersione che alimenta un serbatoio di 100 mc, sospeso a un’altezza di 20 metri, la cui acqua viene distribuita ai 3’000 abitanti di quattro villaggi attraverso un sistema di tubazioni lungo 2 km.

Tutte queste infrastrutture sono state realizzate in accordo con le autorità statali (con le quali la CEU ha sottoscritto un accordo di collaborazione), regionali e comunali e sono gestite in prima persona dalle popolazioni locali. Anche la manutenzione degli impianti e degli edifici è affidata ai comitati di gestione di villaggio, i quali, però, non sono in grado di far fronte con successo ai danni provocati dal normale deperimento dei materiali a causa delle precarie condizioni economiche in cui vivono. Da parte loro, le stesse autorità statali e regionali faticano a destinare risorse economiche per il mantenimento di scuole e centri di salute.

La CEU si fa quindi carico periodicamente di visitare le infrastrutture che ha contribuito a realizzare nel corso degli anni, cercando di assicurarne la manutenzione. Il progetto che qui presentiamo si inserisce in questa logica e persegue l’obiettivo di intervenire con opere di miglioria urgenti su quattro strutture: tre dispensari-maternità e un perimetro agricolo per la produzione ortofrutticola.

Il progetto prevede interventi di manutenzione e di miglioria delle quattro strutture seguenti, realizzate dalla CEU alcuni anni fa:

• Ristrutturazione del dispensario-maternità di Mampalago (costruito nel 2004);
• Interventi di miglioria al dispensario-maternità di Bourek (costruito nel 1992);
• Rifacimento della recinzione del perimetro agricolo di Mampalago (realizzato nel 2010);
• Rinnovamento del sistema d’illuminazione solare del dispensario di Ouniok (costruito nel 2008).

La Ristrutturazione del dispensario-maternità di Mampalago

Il dispensario-maternità di Mampalago è stato costruito dalla CEU tra il 2004 e il 2005 ed è costituito da due edifici distinti, il dispensario e la maternità, separati da un ampio cortile.

Nel corso dei suoi 15 anni di esistenza la struttura non è mai stata oggetto di interventi di miglioria. Ora, però, si rendono necessari importanti lavori di ristrutturazione. In effetti, a causa dell’alto tasso di umidità che si raggiunge durante la stagione delle piogge, il tetto ha subìto dei danni importanti che rendono indispensabile il suo rifacimento. Occorre inoltre intervenire all’interno dei locali dell’edificio, anche per renderne più agevole la manutenzione e facilitare la pulizia dei locali. A questo scopo è prevista la posa di piastrelle e la riverniciatura delle pareti.

I lavori al dispensario-maternità di Mampalago sono iniziati recentemente:

PRIMA:

DOPO:

Interventi di miglioria al dispensario-maternità di Bourek

Se si esclude il dispensario-maternità di Koubanao, il primo in assoluto realizzato dalla CEU in Senegal nel lontano 1984, quella di Bourek è la più vecchia struttura sanitaria costruita dalla CEU in Casamance. Bourek è un villaggio immerso nella foresta delle Kalounayes, situato a pochi chilometri di distanza da Ziguinchor, capoluogo della Casamance, ma di difficile accesso.

L’edificio è stato costruito dalla nostra ONG tra il 1992 e il 1993 con il concorso della popolazione del villaggio, che partecipò attivamente alla sua realizzazione. Si tratta di un manufatto di 200 m2 costituito di mattoni d’argilla e cemento, in cui trovano spazio un piccolo dispensario (con locali per le cure e il trattamento, un deposito, la farmacia e una camera per l’addetto ai turni di sorveglianza) e una maternità (che comprende una sala parto, una camera per degenti e un locale per il personale.

In questi 25 anni gli infermieri statali che si sono succeduti nella gestione della struttura e soprattutto il Comité de gestion del villaggio hanno riservato all’edificio una cura e una manutenzione accurate, che hanno consentito allo stabile di reggere degnamente all’usura. Nonostante piccoli interventi di miglioria assicurati dalla popolazione del villaggio, oggi si rendono necessari interventi più puntuali che interessano le pareti, su cui sono apparse crepe piuttosto profonde, e i pavimenti, che, per ragioni igieniche, intendiamo ricoprire di piastrelle.

Anche i lavori al dispensario-maternità di Boureck sono iniziati recentemente.

PRIMA:

DOPO:

A dipendenza dei finanziamenti disponibili (e delle condizioni climatico-metereologiche) si valuterà la pianificazione in dettaglio dei prossimi interventi coordinandosi con i comitati dei villaggi/popolazione e i responsabili delle varie strutture oggetto dei risanamenti/lavori di manutenzione.

Maggiori informazioni e dettagli sul progetto e sugli interventi li trovate alla pagina >Progetti in corso>Ristrutturazione di alcune infrastrutture realizzate dalla CEU

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.